Passeggiata nel Parco Nazionale del Vesuvio

Road to Hackathon 2022: Economia Circolare e Giovent├╣




Il 21 maggio 2022 Ucsa accompagnerà gli studenti dell’Istituto Superiore ISIS Caravaggio in un percorso nel Parco Nazionale del Vesuvio con partenza dalla pineta di Terzigno guidati dall’Associazione Vesuvio Adventures , che prevede una visita al nuovo percorso pedonale. Successivamente si prosegue con una passeggiata nel parco per arrivare al camping dove si incontreranno i promotori del progetto Vesuvio Eco.

Le iniziative organizzate sono, inoltre, promosse dalla campagna europea THE GREEN TRACK che mobilita i giovani nella lotta per proteggere e ripristinare il mondo naturale.

Programma

Appuntamento ore 16.00 alla Pineta di Terzigno. 

- incontro con l'associazione Vesuvio Adventures, che nasce nel 2020 innanzitutto dalla passione per le escursioni su quella che tutti chiamano montagna, ovvero il complesso Somma Vesuvio. Dall'amore per il patrimonio naturalistico e architettonico vesuviano, dalla consapevolezza delle sue infinite potenzialità e dalla volontà di contribuire attivamente e in modo innovativo alla valorizzazione del territorio. 

Eventi culturali, escursioni e progetti didattici, sostegno alla scena artistica locale e non, sono tra le attività tipiche dell'associazione. 

Obiettivo: valorizzare il territorio e educare al rispetto della terra. Rivolgendosi a tutti, abitanti e visitatori, ma in particolar modo alle generazioni più giovani. 

BREVE PASSEGGIATA lungo il nuovo camminamento, un percorso pianeggiante, all'interno di una fitta pineta, concepito per piacevoli passeggiate e per persone con difficoltà motorie, costruito secondo le più moderne tecniche di ingegneria naturalistica e con impiego di materiali naturali. 

Il camminamento consiste in una larga pedana in legno con pali di castagno a sostegno, che reggono il corrimano in corda. I diversi tratti, le specie e gli ambienti che li caratterizzano sono illustrati in cartelloni e tabelle e con testi tradotti in braille. Il sentiero attraversa un bosco di pino domestico, impiantato nella prima metà del Novecento in un'area a substrato di lave recenti, ancora ben visibili in alcuni punti. 

La pineta può essere annoverata come mirabile esempio di verde urbano, situata in una zona tranquilla, seppur vicina al centro urbano, con un itinerario concepito per godere, in un'area di appena 3 ettari, delle principali bellezze paesaggistiche rappresentative del Parco del Vesuvio. Il percorso, infatti, immerge quasi subito il visitatore nell'atmosfera del bosco, nei silenzi interrotti solo dal canto degli uccelli tipici di questo ambiente. Si passa da tratti completamente immersi nell'ombra dei pini alle aree assolate di macchia mediterranea, a tratti di brullo substrato di piroclastici. Per buona parte della passeggiata si gode il profilo del versante occidentale del vulcano. Il tracciato, con continui tornanti ed incroci, è progettato in modo da consentire sempre la prossimità del visitatore alle essenze presenti, così che oltre a goderne la vista se ne possano percepire gli odori e le emozioni del contatto, a tale scopo è allestito anche uno specifico "giardino dei profumi e degli odori", dove è possibile apprezzare le principali specie della macchia mediterranea. 

Il sentiero è un'ottima meta per conoscere ed apprezzare in uno spazio relativamente ridotto gli ambienti tipici del Vesuvio e goderne il panorama.

- ore 17.00 inizio percorso di trekking (diff. Facile, durata 40/60min) attraverso la Pineta fino ad arrivare al Vesuvio Eco Camping, Via Profica Paliata, San Giuseppe Ves. (si consiglia di indossare scarpe comode e portare con sé una borraccia d'acqua). 

- ore 18.00 arrivo al Camping, piccolo rinfresco di benvenuto ed incontro con Vesuvio Eco, presentazione del loro progetto e visita al camping. 

Vesuvio Eco nasce nel novembre 2018, dall’idea di giovani vesuviani under 30 che scelgono di dedicarsi all’imprenditoria per la rivalorizzazione del proprio territorio, da tempo martoriato da abusi, incuria e diseducazione collettiva. Tra i primi beneficiari dello strumento finanziario agevolato “Resto al sud”, scelgono di utilizzare questa fonte destinandola alla realizzazione del primo Eco-camping all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio. Si tratta di un progetto sostenibile che mira ad un’ospitalità all’aria aperta, secondo i principi di riciclo, recupero e “zero Waste”. L’Eco-camping, situato all’inizio del Percorso n.7 (Vallone della Profica), è il primo tassello, fondamentale, per la creazione di un nuovo distretto turistico, volto a decentralizzare i flussi dai nodi principali e crearne di nuovi verso luoghi di interesse meno noti, ma non per questo meno importanti, di cui il territorio Vesuviano è ricco. 

Seguici su facebook